Assistenza clienti:
Articolo Blog
media

Dolore cervicale da smart working cause e rimedi più comuni

La pandemia ha accorciato i tempi della diffusione del lavoro a distanza nel nostro paese, grazie a questa diffusione del lavoro agile, sono emersi diversi aspetti sia positivi sia negativi a cui bisogna dare attenzione.

In primis, lo smark working permette, rispetto alla vita rigida e scandita dagli orari lavorativi, aver la libertà di scegliere e organizzare i luoghi e tempi in cui lavorare contribuisce a una generale crescita della soddisfazione personale. Questa modalità lavorative permette di occuparsi di piccole faccende e imprevisti della vita privata e familiare, riduce lo stress legato agli spostamenti dovuti al pendolarismo.

Ma quali sono i risvolti negativi del dolore cervicale?

Oltre alla minore integrazione sociale, alla possibile monotonia, vi è anche la maggiore predisposizione nel condurre uno stile di vita sedentario e l’assenza di movimento può portare all’insorgenza di dolori muscolari, il più diffuso sembra essere quello cervicale.

I sintomi da infiammazione cervicale sono i dolori posturali, mal di schiena, mal di testa, dolore al collo o al tunnel carpale e persino cervicobrachialgia, un sintomo della cervicale infiammata per cui il dolore può irradiarsi dal collo alle dita della mano.

La causa è, appunto, legata principalmente ad una maggiore sedentarietà e a posture scorrette, dovute soprattutto a postazioni di lavoro domestiche “arrangiate” e quindi non adatte per rimanere fermi a lungo. In casa, di fatti, difficilmente si è dotati di una sedia ergonomica, di un poggiapiedi o di una scrivania adatta, motivo per cui sarà la zona cervicale a risentirne di più.

I rimedi più comuni al dolore cervicale

  • Assicurati un buon riposo con un cuscino adatto per contrastare la tensione muscolare e cervicale. Il cuscino non deve essere né troppo alto né troppo basso.
  • Quando si è seduti, meglio appoggiare completamente la schiena allo schienale.
  • Un altro aspetto molto importante è la posizione dei piedi. L’appoggio a terra o su di un poggiapiedi è estremamente importante per permettere un buon allineamento della colonna vertebrale e più in particolare dei dischi invertebrali.
  • È consigliabile alternare tempi in cui si è seduti a tempi in cui si è in movimento. Da semplici movimenti di allungamento, camminare a svolgere attività sportive per riequilibrare mente, corpo, emozioni.

Se il dolore si presenta in maniera forte e persistente, sarebbe bene sottoporsi ad una visita di un professionista. affinché possa aiutare nel migliorare la situazione.

Prodotti consigliati