Assistenza clienti:
Articolo Blog
media

Come affrontare il ritorno dalle vacanze


Le vacanze son finite e ci si appresta a tornare a lavoro. Per diverse persone si tratta di un momento particolarmente critico che può portare alla sindrome da stress da rientro che si manifesta spesso con stanchezza, malinconia e debolezza.

È generalmente una condizione momentanea in cui si accusa un abbassamento di energie che, in alcuni individui, può essere correlato a leggera depressione, inquietudine, e ansia per il ritorno al lavoro.

Nessuna paura, con dei semplici buoni consigli è comunque possibile affrontare al meglio il ritorno dalle vacanze, riacquisendo serenità e riprendendo i giusti ritmi, vediamo come.

Le buone abitudini

Bisogna partire dall’organizzazione oculata delle proprie mansioni, stilando una scala di priorità tra i propri obiettivi, evitando di caricare troppo i primi giorni di rientro in ufficio.

Altra cosa importante è prendersi delle pause, necessarie per produrre al meglio: bisogna riuscire a staccare completamente dal lavoro, con lo scopo di tornare a lavorare con la giusta concentrazione ed efficienza.

Ciò che è sconsigliato, è rientrare dal viaggio l’ultimo giorno di ferie e andare subito a lavoro il giorno dopo. Meglio tornare a casa qualche giorno prima, conservando per sé l’ultimo weekend di ferie, e tornare alla routine lavorativa in modo graduale, riprendendo il ritmo sonno-veglia che spesso si altera in vacanza.

Per aiutare il proprio organismo a ri-adattarsi con dolcezza alla vita di tutti i giorni è importante:

  • Seguire una dieta sana, bere molta acqua e diminuire il consumo di caffeina e di alcolici.
  • Regalarsi delle coccole, come i trattamenti di bellezza o rilassanti, prima di riprendere la vita lavorativa o nelle prime settimane dopo essere tornati a casa.

Uno dei sintomi che può palesarsi quando si soffre di stress da rientro, è l’insonnia, che può essere combattuto con principi naturali,come la valeriana, sotto forma di gocce o compresse, utilizzata fin dall’antichità come rimedio per l’insonnia precoce, o la melatonina, un ormone che agisce come potente sedativo ed ipnotico: assunta tramite integratori, è particolarmente indicata per indurre il sonno nei soggetti che accusano i sintomi dell’insonnia tardiva e per contrastare gli effetti del jet-leg.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.