Frenare la caduta dei capelli con i prodotti giusti

Il capello ha un ciclo di vita diviso in 3 fasi: crescita, riposo e caduta. Questo ciclo ha un tempo variabile dai 2 ai 7 anni e questo vuol dire che, in media, ogni bulbo pilifero produce circa 20 capelli nell’arco di una vita intera. La caduta dei capelli, se non copiosa, non deve spaventare perché è normale che quotidianamente se ne perda una certa quantità. Solo nel momento in cui si nota una caduta frequente e abbondante, allora è il momento di fare specifici controlli.

Perché cadono i capelli?

Le cause per cui i capelli cadono sono molteplici:

• Cambi stagionali (primavera e autunno);

• Genetica (alcuni soggetti hanno scritta nel DNA la sorte della propria capigliatura);

• Lavaggio e spazzolatura (i movimenti meccanici mettono a dura prova la salute del capello);

• Quantità di capelli (più se ne hanno, più ne cadranno);

• Condizioni di salute e assunzione di determinati farmaci che indeboliscono il bulbo pilifero;

• Genere ed età (rispetto al gentil sesso, ci sono maggiori probabilità di stempiatura per gli uomini);

• Carenze nutrizionali;

• Impiego di prodotti per capelli troppo aggressivi.

Già nel 1951, il dottor James B. Hamilton elaborò uno schema di calvizie androgenetica valido per uomini e donne. Secondo il medico, la stempiatura ha inizio in determinate zone del cuoio capelluto per poi estendersi man mano a tutta la testa. Tra queste ritroviamo la fronte per gli uomini e il centro del capo per le donne. La caduta dei capelli, può anche dipendere da fattori come utilizzo di prodotti inadatti o la contrazione di disturbi quali l’alopecia (androgenetica, androgenetica femminile e areata). Per fortuna parliamo di malattie che possono essere curate.

Come rimediare alla caduta dei capelli?

Normalmente cadono dai 40 ai 120 capelli al giorno (dipende dalla quantità di bulbi piliferi: se si ha una folta schiera di capelli non c’è bisogno di preoccuparsi). È normale ritrovare capelli sul cuscino al mattino o nella spazzola dopo averli messi in ordine. Il disturbo, diventa tale solo nel momento in cui cadono più di 100 capelli al giorno per un periodo prolungato (2-3 settimane). In tal caso sarebbe utile una visita tricologica, meglio ancora se in giovane età, così da contrastare e rimediare in tempo al problema dello stempiamento. È fondamentale rivolgersi ad uno specialista del settore per un’approfondita analisi dello stato di salute del cuoio capelluto. Tra i rimedi alla caduta dei capelli ci sono i massaggi con lozioni apposite che favoriscono il rafforzamento dei bulbi piliferi, l’uso di shampoo alla caffeina e maschere dedicate, lavaggi frequenti (sembra strano ma lavare i capelli 3 volte a settimana aiuta a mantenere i capelli in buona salute), assunzione di vitamine e integratori appositi e molto altro. Inoltre, è possibile prendere in considerazione l’idea del trapianto, soluzione efficace e di sicura riuscita.

Menu