Sbiancare i denti gialli grazie ai prodotti schiarenti

Il sorriso è il miglior biglietto da visita che una persona possa mostrare ed è proprio per questo che i denti gialli creano imbarazzo chi ce li ha. Si tratta di un inestetismo che colpisce la maggior parte delle persone e che rende sgradevole l'estetica generale del soggetto, al punto da incidere negativamente nelle relazioni interpersonali. Denti bianchi smaglianti sono spesso associati ad una maggiore pulizia e cura della persona. Al contrario, chi mostra denti ingialliti e opachi tende a trasmettere l'idea di non seguire le giuste regole di igiene orale. Questi sono soltanto luoghi comuni e vi spieghiamo perché.

Perché i denti ingialliscono?

Ciò che è fondamentale sapere è che il colorito dei denti è qualcosa di strettamente soggettivo. Non tutti, infatti, sono dotati di denti naturalmente candidi. Alcuni nascono con una dentatura tendente ai toni del giallo o del grigio, ma non c'è da preoccuparsi. Al contrario, bisogna farlo quando la dentatura cambia colore nel corso della vita. Spesso l'ingiallimento dei denti dipende dallo spessore sia dello smalto sia della dentina sottostante. Sono proprio questi due strati ad essere intaccati dal progressivo scurimento dei denti.

In primo luogo è bene a fare molta attenzione all'alimentazione, ma anche al fumo di tabacco. Ecco gli alimenti che dovrebbero essere evitati per sfavorire l'ingiallimento dei denti: • caffè; • te; • cioccolato; • caramello; • liquirizia; • bibite colorate, tra cui anche il vino rosso.

I pigmenti di tali sostanze, infatti, vanno a depositarsi negli strati superficiali dello smalto, ma possono arrivare anche al substrato della dentina.

Come detto in precedenza, anche il fumo è nemico di una dentatura perfettamente bianca quindi sarebbe proprio il caso di smettere per avere un doppio guadagno sia in termini di salute che estetici.

L' ingiallimento dentale, comunque, è strettamente collegato ad altre patologie della bocca come depositi di tartaro, placca e carie. Queste ultime, infatti, sono il primo segno d'allarme di denti danneggiati.

Infine, bisogna considerare anche l'avanzamento dell'età come fattore scatenante della alterazione cromatica dei denti che, in questo caso, vanno dal giallo al pallido marroncino.

Consigli per prevenire i denti gialli

Visto tutto ciò che si è detto in precedenza, la prima cosa da fare per ovviare al problema dei denti gialli è quella di controllare la propria alimentazione cercando di evitare tutte le sostanze elencate nel paragrafo precedente che favoriscono tale fenomeno. Se proprio non se ne può fare a meno, il minimo che si possa fare è correre a lavarsi i denti subito dopo averne consumati.

Fondamentale, inoltre, un'accurata igiene orale fatta di spazzolino, dentifricio e collutorio al fluoro e il filo interdentale. Fare visita al dentista ogni sei mesi è un altro ottimo modo per contrastare l'ingiallimento dentale.

Infine, come anticipato, diminuire numero di sigarette o smettere di fumare sarebbe la soluzione ideale al problema.

Ad ogni modo, vi sono numerosi metodi di sbiancamento dentale che possono essere praticati a casa o dal dentista. Se si cercano rimedi naturali, allora è possibile ricorrere a risciacqui di acqua e limone o dentifrici naturali composti da bicarbonato. Al contrario, in farmacia sono presenti numerose soluzioni come la penna sbiancante. Se tutto questo non è sufficiente, è possibile considerare l'intervento dello specialista che tramite tecnologie all'avanguardia come laser e mascherine in silicone ricche di perossido di carbammide (un agente sbiancante) può risolvere il problema in modo rapido e veloce.

Menu