Quando indossare le lentine per vederci meglio

Miopia e astigmatismo sono entrambe malattie dell’occhio, seppur molto diverse tra loro. L’una non esclude l’altra e si può essere astigmatici e miopi allo stesso tempo. Esistono, comunque, numerosi rimedi correttivi come gli occhiali da vista o le lentine a contatto.

La miopia consiste nella riduzione della capacità visiva, quando un oggetto non si focalizza sulla retina, ma dinanzi ad essa. Tale sindrome trova origine nell’aumentata lunghezza del bulbo oculare oppure nella curvatura eccessiva della cornea e del cristallino. Maggiore l’entità del difetto, tanto più gli oggetti appariranno sfuocati.

Anche l’astigmatismo comporta una minore nitidezza visiva e questo accade perché è in atto una deformazione della cornea o un’alterazione della struttura del bulbo oculare.

Quali si può parlare di miopia e astigmatismo?

I sintomi della miopia sono:

• Cefalea (mal di testa) dovuta all’affaticamento degli occhi;

• Visione offuscata (sfocata) degli oggetti lontani;

• Disallineamento oculare;

• Restringimento del campo visivo.

I sintomi dell’astigmatismo, invece, sono:

• dolori ai bulbi oculari e all’arcata ciliare;

• affaticamento oculare;

• mal di testa;

• bruciore agli occhi;

• lacrimazione eccessiva. 

Quando si possono portare le lentine?

Esistono numerosi rimedi per debellare miopia e astigmatismo. Essi sono:

• Occhiali;

• Lenti a contatto;

• Intervento chirurgico (laser).

Ad ogni modo, il disturbo può essere prevenuto evitando di stare troppo vicino al monitor di televisore, computer, console portatili, smartphone e tablet.

Infine, è bene esporsi alla luce naturale: non farlo aumenta la miopia a causa della scarsa produzione di dopamina, sostanza prodotta nella retina in presenza di luce solare. Tale elemento è importante per la trasmissione delle immagini al cervello e, tra l’altro, evita la crescita eccessiva dell’occhio.

Menu