Assistenza clienti:
Articolo Blog
media

Il ritorno a scuola

Tutti i medici affermano che il ritorno a scuola è benefico per tutti, grandi e piccini, in quanto consente a chi va a scuola di riprendere il ciclo formativo e ai genitori di tornare a lavorare a pieno regime, oltre che avere più tempo per sé, indispensabile per la propria salute mentale.

Quando si ritorna a scuola, però, i nostri figli possono subire un calo di energie, dovuto al fatto che devono riadattarsi a ritmi e a uno sforzo mentale più intensi, oltre a dover tornare a svegliarsi presto, rispetto all’estate.

Curare l’alimentazione per avere la giusta energia

Sempre gli addetti ai lavori, quali i medici nutrizionisti, sottolineano l’importanza della giusta alimentazione, basata sulla conoscenza degli elementi nutritivi indispensabili per fare il carico di energia e scongiurare cali d’attenzione e spossatezza che possono susseguire alla variazione dei ritmi di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente.

  • Il magnesio è un elemento imprescindibile per la produzione di energia, e ne sono ricche le verdure a foglia verde, il cacao e i cereali integrali, oltre che banane, legumi e frutta secca.
  • Appena svegli è bene assumere il latte, in qualità di fonte di calcio e proteine, magari con un cucchiaio di cacao, accompagnati da una fetta di pane con burro e marmellata.
  • Durante la giornata e nei pasti principali non facciamo mancare frutta e verdura, indispensabili per garantire un giusto apporto di vitamine per crescere forti rinforzare le difese immunitarie, dato che l’autunno è dietro l’angolo. Non dimentichiamo lo spuntino, sia a metà mattinata che nel pomeriggio, preferendo frutta, yogurt o un dolce fatto in casa alle merendine confezionate.
  • Nel caso in cui i propri figli non vivano bene lo stress del ritorno a scuola, è bene integrare lo Zinco, utile per il corretto funzionamento dei sensi e della memoria, oltre che noto “minerale anti-stress” e, per stimolare il loro potenziale mentale, ci si può rifare all’assunzione di vitamine, minerali, oltre che omega 3 e 6 e amminoacidi che stimolano le funzioni cerebrali.
  • Quando tali elementi non si riescono ad assimilare bene con l’alimentazione, è possibile assumere anche alcuni integratori che garantiscono l’apporto di alcuni nutrienti indispensabili per il loro benessere, seppur da non considerare mai come sostituti di uno stile di vita sano.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci! Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.