Assistenza clienti:
Articolo Blog
media

Vitamina D: perché è importante in estate?

In estate si parla regolarmente di vitamina D, che viene perlopiù sintetizzata a livello cutaneo grazie all’azione dei raggi UV. Viene trasformata dall’organismo in colecalciferolo (vitamina D3), che non è biologicamente attivo e, una volta sintetizzato, deve essere poi modificato sempre dal corpo per essere sfruttato in diverse funzioni.

In estate è bene, quindi, fare scorta di vitamina D, trascorrendo più tempo all’aria aperta, spesso a corpo scoperto, e sfruttare i raggi del sole per sintetizzare questo principio fondamentale per la salute.

Perché la vitamina D è importante?

La vitamina D è importante per diverse ragioni.

In primis, è essenziale per la salute delle ossa: mantenere alti i livelli di questa vitamina nel corpo, significa prevenire fratture e i disturbi che possono presentarsi con l’età, quali la osteoporosi. La vitamina è essenziale anche per i muscoli, in quanto attiva alcune funzioni di trasporto del calcio, indispensabili per la contrazione muscolare.

È benefica anche per la salute del cuore, dato che che i processi deputati alla coagulazione del sangue e alla regolazione della pressione arteriosa sono legati a doppio filo con i livelli di vitamina D presenti nell’organismo. Nelle donne è utile per garantire la regolarità del ciclo e ridurre sintomi come l’acne, specialmente se conseguente a un eccesso di ormoni maschili.

La vitamina D è utile anche per tenere alla larga i disturbi autoimmuni, come la tiroidite di Hashimoto, regolare le risposte del corpo alle infiammazioni, prevenire diversi disturbi metabolici, proteggerre le pareti intestinali e ridurre i rischi di diabete e di tumori alla mammella e al colon.

Come fare per assicurarsi le giuste dosi di Vitamina D?

Come anticipato, le radiazioni solari sono essenziali per la sintesi della vitamina D a livello della pelle.

Ecco perché la vitamina D in estate è così importante: i livelli presenti nel sangue alla fine dell’inverno possono anche diventare la metà rispetto alla concentrazione presente alla fine della stagione calda. Bisogna farne scorta insomma!

L’importante è prendersi cura sempre anche della salute della pelle (applicare sempre la protezione solare) e trascorrere del tempo all'aperto, esponendosi alla luce solare 10 o 15 minuti tre giorni a settimana, anche al mattino presto o nel tardo pomeriggio, con viso, mani e avambracci scoperti.

e vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Prodotti consigliati